ASVIS: mettere il turbo all’Agenda 2030

Presentato in anteprima al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il decimo quaderno ASviS si pone come obiettivo di fare il punto della situazione rispetto all’attuazione dei concetti dell’Agenda 2030 dell’ONU nella vita quotidiana di noi europei e di suggerire come procedere nella restante metà del percorso, da qui al 2030.

La pubblicazione si augura inoltre di contribuire al dibattito sul vertice del futuro indetto dal segretario generale dell’ONU Antonio Guterres per settembre 2024, accendendo qualche riflettore in più sul confronto tra tutte e tutti i cittadini del mondo in merito al futuro della nostra casa, ovvero il nostro pianeta.

ASviS, nel suo quaderno, riconosce che, soprattutto sotto la presidenza di Ursula von der Leyen, i 27 paesi dell’Unione hanno orientato sempre di più i propri sforzi verso l’attuazione degli SDGs, i 17 obiettivi per raggiungere la sostenibilità delle comunità umane.

Tuttavia, urge accelerare il processo di avvicinamento a questi obiettivi, sottolinea ancora ASviS, mettendo proprio “il turbo”. Strumenti e stimoli non mancano per dare una spinta decisa al percorso, come ad esempio gli impegni presi durante la COP 28 di Dubai sul clima e durante la COP 15 di Kunmings-Montreal sulla biodiversità, sottoscritti anche dall’attuale governo italiano.

Fonte: https://asvis.it/notizie-sull-alleanza/19-20250/verso-la-nuova-legislatura-europea-verso-il-patto-sul-futuro